Blog: http://ITALIASVEGLIATI.ilcannocchiale.it

Nokia/ Siemens e gli altri: E' complicità in crimini contro l'umanità

Non si può ridurre a semplice sanzione finanziaria,  il collaborazionismo commerciale  di parecchie industrie europee di software nelle violazioni dei diritti umani in Iran,  poiché queste violazioni, oltre a restrizioni della libertà hanno provocato torture e morte a degli esseri umani, e pertanto quelle industrie si sono macchiate di complicità in crimini contro l’umanità:  e per questo reato non esiste prescrizione. La magistratura italiana, dovrebbe indagare e, immediatamente  arrestare, i responsabili delle ditte italiane che, come denunciato da  safety and freedom,  www.isfreedom.org  come  la Siemens e la Nokia, hanno venduto sistemi di filtraggio e censura delle comunicazioni fornendolo alle società  iraniane Itc e Cic che lo utilizzano per conto del ministero della Cultura allo scopo di identificare i dissidenti e bloccare siti sgraditi all'interno dell'Iran. Assieme a veri e propri corsi di aggiornamento per la Vevak, la polizia segreta degli ayatollah Non si può essere esenti da incriminazioni che comportino l’obbligatorietà di un emissione di mandato di cattura,  per motivi economici, quando ci si rende complici di crimini contro l’umanità. La magistratura italiana, senza inutili condizionali,  deve, imperativamente,  intervenire, non può esentarsi dal farlo, poco importa se in un inchiesta del genere, si rileveranno, anche, responsabilità di qualche politico italiano, poiché il reato di crimini contro l’umanità l’immunità parlamentare non vale.Nokia/ Siemens e gli altri: E' complicità in crimini contro l'umanità.

Francesco Mangascià

Pubblicato il 27/6/2009 alle 10.26 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web